• italianiliberieforti-banner-ilef
  • LIBERIVERITA
  • proposte e progetti
  • Popolari e Flash 2

Il Punto

I lampioni di Caltagirone”: quando Sturzo portò l’energia elettrica in città

di Popolari Liberi e Forti Domenica, 06 Novembre 2016

I lampioni di Caltagirone”: quando Sturzo portò l’energia elettrica in città

"I lampioni di Caltagirone – Don Sturzo e la luce elettrica in Sicilia" è il titolo del libro di Francesco Failla, direttore della biblioteca diocesana "Pio XI", che è stato presentato venerdì 28 ottobre nel salone di rappresentanza "Mario Scelba" del municipio.

Mercato e solidarietà nei rapporti fra Europa e Russia

di Giampiero Cardillo Lunedì, 26 Ottobre 2015

Convegno Europa-Russia dalla crisi al dialogo Pavia, Almo Collegio Borromeo 19 ottobre 2015

Mercato e solidarietà nei rapporti fra Europa e Russia

Il tema della relazione che ho l'onore di proporvi ha senso se, e solo se, nessuno di noi possa leggere in mercato e solidarietà un ossimoro, magari anche più rilevante di quanto lo sia affermare che possa esistere una notte luminosissima o una guerra pacifica.

Allo stesso modo si dovrebbe poter condividere una possibilità di recuperare l'esperimento profondo dell'Economia Sociale di Mercato nell'EU tanto da divenire lievito per l'economia Russa in un percorso di omogeneizzazione delle economie finalizzato all'adesione della Russia all'EU.

La bonifica che rende possibile lo sviluppo territoriale e lo sviluppo territoriale che rende possibile la bonifica. Un chiasmo-proposta circa la scoperta Roveri.

di Giampiero Cardillo

Prima avere un’idea, poi cercare l’uomo per realizzarla.

So per esperienza che i problemi concreti NON sono più irrisolvibili

a partire dal momento in cui si affrontano nella prospettiva di una grande idea.

Jean Monnet-”Cittadino d’Europa”

La protezione dell’ambiente dovrà costituire parte integrante del processo

di sviluppo e non potrà considerarsi in maniera isolata.

Papa Francesco “Laudato sii”

Mercoledì, 15 Luglio 2015

La bonifica che rende possibile lo sviluppo territoriale e lo sviluppo territoriale che rende possibile la bonifica. Un chiasmo-proposta circa la scoperta Roveri.

1. Convivere con un rischio non totalmente comprimibile.

Il sito istituzionale dell’ARPA Toscana elenca con diligenza sia ambiti dove l’Amianto è stato usato in maniera consistente, sia una piccola parte dei 3000 prodotti che nel tempo sono entrati in commercio. Ne interpreto alcuni dati(1) e mi chiedo se una realtà così descritta (non esaustiva) possa essere compendiata nei soli 38000 siti contenenti Amianto censiti dall’INAIL finora.

LUIGI STURZO, Servire e non servirsi. La prima regola del buon politico.

di Antonino Iacoviello Martedì, 09 Giugno 2015

LUIGI STURZO, Servire e non servirsi. La prima regola del buon politico.

1. Il libro raccoglie alcuni scritti di Luigi Sturzo, tutti del periodo successivo al suo lungo esilio, riferiti al tema della “questione morale”, e in particolare, della moralizzazione della vita pubblica, ritenuta da Sturzo indispensabile per la soluzione dei problemi politici, economici e sociali di qualsiasi Paese.

Lo sviluppo in Italia e in Europa: ricerca, industria, sanità, difesa

di Giampiero Cardillo Mercoledì, 18 Marzo 2015

Convegno presso l’Almo Collegio Borromeo – Pavia, 16-17 Marzo 2015

Lo sviluppo in Italia e in Europa: ricerca, industria, sanità, difesa

In Italia, l’edilizia e i comparti infrastrutturali, industriali e commerciali a essa collegati, 866.131 aziende che si sommano a 542.169 aziende artigiane, sono considerati un indispensabile volano di crescita economica, anche perché occupano 1,5 milioni di persone.

Don Sturzo e la lezione della moralità politica

di Andrea Miccichè Venerdì, 06 Marzo 2015

Don Sturzo e la lezione della moralità politica

Don Sturzo e la nuova questione morale, questo è stato il tema del convegno del 28 febbraio scorso tenutosi a Caltanissetta, per la presentazione del libro, “Servire e non servirsi”.

Ricominciamo da Alba, che è partita da Leone XIII sotto il segno dell’arcobaleno

di Giovanni Palladino Martedì, 24 Febbraio 2015

Ricominciamo da Alba, che è partita da Leone XIII sotto il segno dell’arcobaleno

Dario Di Vico ha scritto un magnifico articolo sul Corriere della Sera del 19 febbraio scorso per ricordare la figura del grande imprenditore Michele Ferrero. L’articolo (“Capitale e lavoro: ricominciamo dal modello Alba”) iniziava così:

[12 3 4 5  >>  

Regioni